(i)...Torre Annunziata

01/07/2024, Corrado Cuccurullo proclamato sindaco di #TorreAnnunziata.
FESTA DELLA MUSICA 2024 Foto dell'evento nel sito archeologico di Oplontis
Le foto ritraggono musicisti e cantanti che si sono esibiti nell'occasione nella villa di Poppea in uno alle volontarie ed ai volontari dell' @Archeoclub "M. Prosperi" di Torre Annunziata, della rete di Ospitalità Diffusa per un Turismo di Qualità - AreV-OD che hanno reso possibile l'evento grazie all'apertura del sito voluta dal Pompeii - Parco Archeologico
La Pro Loco Oplonti “Marina del Sole” cambia aspetto con un nuovo logo. L’Associazione, dopo aver divulgato le bellezze della città oplontina attraverso il progetto “Oplonti Explorer” ha deciso di cambiare il logo rendendolo più armonioso e solare.
Grazie alla collaborazione dei Giovani della Pro Loco e il Grafico Vincenzo Rey Scognamiglio il vecchio logo si modernizza raggruppando gli elementi cardini di Torre Annunziata a rappresentare la stessa Pro Loco.
“Quando un gruppo di giovani di Torre Annunziata decide di entrar a far parte della Pro Loco – dichiara il presidente Luigi Scognamiglio – capisci che una ventata di modernità travolgerà la stessa. I nostri giovani sono pieni di idee e grazie all’aiuto dell’eccellente grafico Vincenzo sono stati in grado di realizzare un logo stupendo che rappresenta in pieno la nostra Torre Annunziata”.
Da oggi la Pro Loco lascerà il vecchio e caro logo con le Stelle e il Pavone per dar spazio al Sole, al Mare, alla Villa di Poppea e al Cavalluccio Marino.  Proloco Oplonti 
Cosa vuol dire offrire dei laboratori per le bambine ed i bambini del quartiere
Vuol dire.. .creare comunità
donare la possibilità di stare insieme davvero
permettere di esprimersi attraverso l'atto creativo
innalzare l'autostima con la realizzazione di prodotti personali
nutrire il senso di appartenenza realizzando lavori collettivi
sentirsi riconosciuti nella propria unicità e specialità
divertirsi in un'atmosfera ludica e non giudicante
vivere la "Gentilezza in azione" in un tempo di ascolto ed attenzione ai loro bisogni
*COME?* Nei vari laboratori proposti
 *Laboratorio di Pittura* (con Rosa Scarica Pittrice )
*Laboratorio di Ceramica* (con Geffy Di Maio Genoveffa )
*Laboratorio teatrale* (a cura de "Le Hirondelle")
e poi *musica* , *giochi* e tanto altro ancora con tutti i volontari della Associazione Progetto Cripta
QUANDO? da *Martedì 14 maggio*
ore 17.30 (presentazione dei laboratori)
ore 18.00 inizio laboratorio di pittura
DOVE? Tutti i laboratori si svolgerano presso la
Chiesa dell'Immacolata Concezione (Parrocchiella) Corso Vitt. Emanuele III, 250
e, il sabato, presso la Chiesa di San Francesco di Paola
Largo Grazie, n.2 ,Torre Annunziata si svolgerà il Laboratorio Teatrale
La rete di Ospitalità Diffusa per un Turismo di Qualità - AreV-OD, si rallegra per la notizia che farà felici i cittadini e che, al contempo, costituisce, un'opportunità per gli Ospiti (si spera tanti) che frequenteranno le strutture del Territorio vesuviano nella stagione estiva alle porte
 Prendi un angolo del tuo Paese e fallo Sacro...cit
Perché i posti della nostra Torre meritano di entrare in un percorso nazionale di Bellezza. Mostriamola questa armoniosa e dimenticata Bellezza. Mostriamola a Tutti.Con orgoglio!
Sì, non abbiamo nulla da invidiare a nessuno
E costruire Gentilezza vuol dire anche valorizzare le preziosità della nostra Terra Anna Vitiello

Murales gentili di Torre Annunziata, voglia di riscatto e rigenerazione urbana nei quartieri più difficili Il nome deriva dalla polveriera che il vicerè spagnolo vi trasferì, quando Napoli, in preda ai tumulti agitati da Masaniello, non era più considerata sicura.

Nei secoli il Rione Provolera, a Torre Annunziata, è diventato un quartiere difficile, ma oggi è un’esplosione di vitalità e voglia di riscatto, come testimoniato dai ragazzi delle scuole del rione che hanno realizzato in pochi minuti, sotto la guida esperta degli artisti Marco Zurlo e Adriana Capizzano e con il Coordinamento di Anna Vitiello, il murale della chiesa del Carmine. Lo skyline di Torre Annunziata per chi viene dal mare. Tutto nell’ambito del progetto dei murales gentili, che fanno rinascere i luoghi in preda al degrado, e nell’ambito della Città Metropolitana di Napoli, con la Consigliera Ilaria Abagnale, Capitale nazionale di Costruiamo Gentilezza 2024. 
Le voci del quartiere, quelle di Colomba Panciulo e di Alfonso Pinto, bronzo alle Olimpiadi di Atene 2004 nel pugilato, e di Luca Nardi, Coordinatore del Progetto nazionale di Costruiamo gentilezza, promosso, a Napoli, dalla Rete CUG della Città Metropolitana diretta da Renata Monda. Città Metropolitana di Napoli

Pasqua! Nel Signore risorto la speranza è sempre possibile, la vita fiorisce l'amore si rinnova. Auguri da Mamma Margherita!! - Salesiani Torre Annunziata
 

Salesiani Torre Annunziata

" Disarmiamo la città"! Tanti ragazzi hanno partecipato ai giochi per far vincere la pace. Alla fine, simbolicamente, hanno consegnato un arma giocattolo e in cambio tutti i ragazzi hanno ricevuto un dono da portare a casa.
Umberto Ranieri con "Ucraina" Guida Editori Si vis pacem... para pacem. se vuoi la pace prepara la pace. Sarà questo il filo conduttore del libro di Umberto Ranieri “Ucraina”? Lo scopriremo venerdì 22 marzo, alle ore 17, presso il liceo artistico “Giorgio de Chirico”, durante il dibattito di presentazione del libro da parte dell’autore. Umberto Ranieri, napoletano, laureato in filosofia, giornalista professionista, già parlamentare più volte e sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri, ha scritto diversi libri. Tra essi “Napoli e i suoi dilemmi”, “Eravamo comunisti”, “La sinistra difficile”, “L’Europa e gli altri”. Dialogheranno con lui il giornalista Luigi Vicinanza e l’ex dirigente scolastico del “de Chirico” Felicio Izzo. Interverranno l’editore Diego Guida e Nunzia Acanfora dell’Associazione IDeE  | UCRAINA
Il 15 marzo, Francesco Paolo Oreste presenterà a Torre Annunziata il suo nuovo romanzo “In un mare senza blu”, pubblicato dalla casa editrice iDobloni per la collana “Enigmi”.

Il libro arriverà nelle librerie il 12 marzo. “In un mare senza blu” è una storia che ha il potere di raccontare la Napoli dei vicoli, degli emarginati, dei diversi e di chi non ha scelta, lì dove la vita diventa sopravvivenza. Affacciati sul Golfo, Mario, Ciro e Michele sono tre ragazzini di Vico Stella, legati da un’amicizia che si rivelerà ciò che di meglio il destino ha riservato loro. La vita dei tre protagonisti non offre sconti. Michele non è che un ragazzino quando prende in mano, per la prima volta, una pistola. Ciro è troppo bello e troppo sensibile per sopravvivere alle anime oscure del Vicolo in cui cresce. Mario non può fare altro che andare incontro al proprio destino, legandosi per sempre alle vite dei due amici. Come plastilina.

La serata avrà inizio alle ore 18 presso l’auditorium del liceo classico Pitagora di Torre Annunziata.

Nessun commento:

Posta un commento