mercoledì 19 giugno 2024

La settimana dello scrittore, ricordando Michele Prisco - “Gli altri” a Torre Annunziata

La settimana dello scrittore, ricordando Michele Prisco è la rivisitazione in chiave pop di un format culturale che il romanziere e uomo di cultura oplontino ideò nel 1947 per animare l’estate in città.

Programma edizione 2024 -  Libertà Libreria Erboristeria & BioBar Asperula

  • Domenica 23 Giugno ore 19.30

libreria Libertà, Corso Vittorio Emanuele III n 417, Torre Annunziata

Serata di apertura: “Francesca e Nunziata: storia di un libro, storie di libri e di librai”

Intervengono:

● Domenico Orsini, attore e giornalista

● le librerie indipendenti LibreriaLibridine di Portici e IoCiSto di Napoli

moderano i professori Lina Fiordoro e Nicola Piccinino.

  • Martedì 25 Giugno ore 19.30

libreria Libertà, Corso Vittorio Emanuele III n 417, Torre Annunziata

“Le amicizie letterarie"

Gli scrittori Maria Pia Nocerino, Carmen Pellegrino e Gianni Solla a confronto

modera Federica Flocco, giornalista e scrittrice.

  • Mercoledì 26 Giugno ore 19.

libreria Libertà, Corso Vittorio Emanuele III n 417, Torre Annunziata

“La provincia è ancora addormentata? Parola ai giovani.”

I ragazzi di Z-POV (Volwer Tv) dialogano con il neo eletto sindaco di Torre Annunziata.

  • Giovedì 27 Giugno, ore 10.00

lido Eldorado, litorale Marconi, Torre Annunziata

Registrazioni per estemporanea di pittura e di poesia “Gli altri a Torre Annunziata”, direzione artistica di Adriana Capizzano e Alessandro Russo.

ore 19.00

lido Eldorado, litorale Marconi, Torre Annunziata

Premiazione dell’estemporanea di pittura e di poesia.

Intervengono l’ambasciatrice di Costruiamo Gentilezza Anna Vitiello, l’artista Nello Collaro e il rapper T-Camel

  • Venerdì 28 Giugno ore 19.30

libreria Libertà, Corso Vittorio Emanuele III n 417, Torre Annunziata

Serata di chiusura: “Gli altri” di Michele Prisco

ne parlano:

● Annella e Caterina Prisco, Centro studi Michele Prisco

● Annalisa Carbone, collaboratrice cattedra di Letteratura italiana moderna e contemporanea Università di Napoli L'Orientale

● Alessio Forgione, scrittore

modera Francesco Paolo Oreste, scrittore e direttore artistico de “La settimana dello scrittore, ricordando Michele Prisco". 

Trecase | 20 giugno 2024 | Presentazione del libro “MALA FEDE” Le indagini del capitano Mariani di Giovanni Taranto

Giovedì 20 giugno 2024 alle ore 18,30 a Trecase in Via Regina Margherita n.68 nella biblioteca “Michele Prisco” dell’oratorio “don Giuseppe Tortora” del Santuario Diocesano “S. Maria delle Grazie e San Gennaro”, si tiene la presentazione del libro “MALA FEDE” Le indagini del capitano Mariani di Giovanni Taranto - Avagliano Editore, terzo romanzo dedicato alla saga del Capitano Mariani del giornalista Giovanni Taranto.

  • L’iniziativa, che rientra nell’ambito del ciclo degli incontri Gli amici silenziosi parlano dell’anima, è promossa dall’associazione culturale Prometeo, dal Santuario Diocesano “S. Maria delle Grazie e San Gennaro” Trecase, dalle associazioni Ce.P.S.A.V. e Ganesh con il Patrocinio morale del Comune di Trecase, dell’Ordine dei Giornalisti Campania, dell’UCSI Campania, dell’UCID Napoli e Campania e della Fondazione di Studi Tonioliani Campania. 
  • Introduce: Francesco Manca, Presidente associazione culturale Prometeo. 
  • Saluti: Don Antonio Ascione, Parroco del Santuario Diocesano “S. Maria delle Grazie e San Gennaro” Trecase; 
  • Raffaele De Luca, Sindaco di Trecase, Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio. 
  • Dialogano con l’autore del libro 
  • Franco Buononato, giornalista e 
  • Carla Fiorentino, agente letterario. 
  • Intermezzo musicale con Simone Pagano. 
  • Giovanni Taranto, giornalista specializzato in cronaca nera, giudiziaria e investigativa, autore di importanti inchieste sulla camorra nel napoletano, già Presidente dell’Osservatorio permanente per la legalità del Comune di Torre Annunziata è attualmente vicepresidente della Commissione legalità dell’Ordine dei Giornalisti della Campania.
  • Associazione Culturale Prometeo

Premio Massimo Troisi 2024 - San Giorgio a Cremano

Mercoledì 19 giugno, alle ore 21.15 nell’Arena Taranto in Villa Bruno, andrà in scena una serata interamente dedicata ai migliori corti studenteschi, che si giocheranno la vittoria di questo speciale concorso indetto per scoprire i giovani talenti delle scuole.

Si potrà quindi assistere gratuitamente alla visione dei 6 migliori cortometraggi selezionati, che verranno giudicati dalla giuria presente in sala. Interverranno durante la serata l’attore Gianfelice Imparato, il direttore artistico del Premio Massimo Troisi Gino Rivieccio, il direttore operativo del Teatro Stabile di Napoli Mimmo Basso e Annamaria Sapienza della Fondazione Eduardo De Filippo.

Sarà inoltre proiettato il corto “Passerà la notte” di Mena Solipano realizzato con gli studenti dell’I.C. 57 San Giovanni Bosco di Napoli.

Questo nuovo filone di concorso è stato introdotto nell’anno del 30esimo anniversario de Il Postino, con l’intento di valorizzare ulteriormente questa forma di arte facendo avvicinare i giovani al cinema e, allo stesso tempo, offrire un’opportunità concreta per far conoscere ulteriormente Massimo Troisi alle nuove generazioni.

Il sodalizio del Premio Massimo Troisi con Arcimovie è testimonianza della sinergia che si crea intorno all'arte del cinema e, in particolare, alla figura di Massimo Troisi e ai nostri giovani, per accrescere sempre più le occasioni di crescita e svago, purchè di qualità e valore culturale. 
Il numero massimo di biglietti prenotabili per ogni serata è 4
Tutto esaurito
Tutto esaurito
Tutto esaurito

martedì 18 giugno 2024

Agorà San Sebastiano al Vesuvio 2024

La cultura e l’arte hanno un potere straordinario: quello di unire le persone, creare connessioni e arricchire le nostre vite. In un mondo spesso frenetico e disconnesso, eventi come questo ci offrono l’opportunità di fermarci, condividere momenti di gioia e riflessione, e sentirci parte di una comunità più ampia. Questa rassegna è pensata per offrire a tutti una varietà di esperienze culturali tra concerti, film e spettacoli con artisti locali e nazionali. Inoltre, anche quest’anno Agorà ospiterà L’Aria Film Festival, la manifestazione di cortometraggi sulla sostenibilità ambientale diretta da Alex Marano, regista e producer. Anche in questa edizione attesi cortometraggi da tutto il mondo”, ha dichiarato Giuseppe Panico, sindaco del Comune di San Sebastiano al Vesuvio.
Ad inaugurare il cartellone, mercoledì 19 giugno 2024 alle ore 21,15, Peppe Servillo e i Solis String Quartet in “Carosonamente”. Il concerto, dedicato a Carosone, è un connubio affascinante tra musica e parole, storie vere e credenze popolari. Dai classicissimi “”Tu vuo’ fa l’americano”, “Torero” e “’O sarracino”, passando per canzoni meno famose come “Tre guagliune e ‘nu mandolino” a capolavori carichi d’ironia come “Pigliate ‘na pastiglia” fino a raggiungere canzoni e testi melanconiche del dopoguerra come “Giacca rossa ‘e russetto” e “T’aspetto ‘e nove”. Sul palco: Peppe Servillo, Vincenzo Di Donna al violino, Luigi De Maio al violino, Gerardo Morrone alla viola e Antonio Di Francia al cello, chitarra ed arrangiamenti. 
  • A seguire, nel mese di giugno, il programma prevede: giovedì 20 giugno il film “Palazzina Laf” regia di Michele Riondino; venerdì 21 giugno, il film “Il segreto di Liberato” regia di Francesco Lettieri; sabato 22 giugno il film “Io Capitano” regia di Matteo Garrone; domenica 23 giugno il film “C’è ancora domani” regia di Paola Cortellesi; martedì 25 giugno il film “Zamora” regia di Neri Marcorè; mercoledì 26 giugno Michele Placido in “Serata d’onore”; giovedì 27 giugno il film “Un mondo a parte” regia di Riccardo Milani; venerdì 28 giugno il film “Killers of the flower moon” regia di Martin Scorsese; sabato 29 giugno il film “Succede nelle migliori famiglie” regia di Alessandro Siani; domenica 30 giugno il film “Barbie” regia di Greta Gerwig. 
  • Nel mese di luglio la programmazione prevede: martedì 2 luglio film “Santocielo” regia di Francesco Amato; mercoledì 3 luglio film “La chimera” regia di Alice Rohrwacher; Giovedì 4 luglio evento, Maurizio De Giovanni e Marco Zurzolo in “Un pugno nel cuore”; venerdì 5 luglio film “Sbatti il mostro in prima pagina” restaurato in 4K, regia di Marco Bellocchio ospite della serata; sabato 6 luglio film “Sei fratelli” regia di Simone Godano; domenica 7 luglio film “Oppenheimer” regia di Christopher Nolan; martedì 9 luglio concerto “Fabrizio Bosso quartet We wonder”; mercoledì 10 luglio spettacolo con Paolo Caiazzo in “Boomer – Un papà sul sofà”; giovedì 11 luglio concerto di Lino Volpe; venerdì 12 luglio film “Adagio” regia di Stefano Sollima; sabato 13 luglio film “Confidenza” regia di Daniele Lucchetti; domenica 14 luglio film “Comandante” regia di Edoardo De Angelis; martedì 16 luglio film “Dieci minuti” regia di Maria Sole Tognazzi; mercoledì 17 luglio film “Romeo è Giulietta” regia di Giovanni Veronesi; giovedì 18 luglio spettacolo di Gianfranco Gallo con Ciccio Merolla; venerdì 19 luglio film “Martedì e Venerdì” regia di Fabrizio Moro e Alessio De Leonardis; sabato 20 luglio film “Kinds of kindness” regia di Yorgos Lanthimos; domenica 21 luglio film “Dogman” (extended version) ospite della serata il regista Matteo Garrone; martedì 23 luglio film “Enea” regia di Pietro Castellitto; mercoledì 24 luglio spettacolo Simone Schettino in “Finalmente show”; giovedì 25 luglio concerto Fiorenza Calogero; venerdì 26 luglio film “Come può uno scoglio” regia Gennaro Nunziante; sabato 27 luglio film “Il ragazzo e l’airone” regia di Hayao Miyazaki”; domenica 28 luglio film “Povere creature” regia di Yorgos Lanthimos ; martedì 30 luglio concerto dei “Suonno d’Ajere”; mercoledì 31 luglio Aria Film Festival, la kermesse di cortometraggi sulla sostenibilità ambientale giunta alla terza edizione, diretta dal producer e regista Alex Marano.
  • Inizio film, concerti e spettacoli ore 21,15 Agorà
  • Biglietto cinema: 3,50 euro
  • Biglietti spettacoli e concerti acquistabili su TicketOne o al botteghino
  • Abbonamento: 7 spettacoli della rassegna Teatrando al costo di 90 euro
Si inaugura con il concerto di Peppe Servillo solis string quartet, a cui seguirà il 20 giugno l'apertura della rassegna di cinema all'aperto con la visione di PALAZZINA LAF, il pluripremiato film di Michele Riondino, con Elio Germano.
Nei prossimi giorni verrà pubblicato il calendario completo che durerà fino all'8 settembre 2024, con l'obiettivo di animare le serate culturali del territorio, attraendo concittadini ed utenti da tutta l'area metropolitana.
È notorio il benessere psicologico della nostra arena, soprattutto nelle calde serate estive, dove la rigogliosa vegetazione garantisce una rigenerante frescura serale, a cui si aggiunge una ricca programmazione ed una bouvette con gustose novità gastronomiche locali.
Non resta che immergersi nelle magiche serate d'estate, dove una incantevole atmosfera vesuviana fa da cornice ad una suggestiva atmosfera sotto le stelle.
Nell'occasione mi preme ringraziare la Sirio eventi per il coordinamento artistico ed organizzativo proposto con Agorà ed i dipendenti comunali preposti alla procedura. Peppe Panico Sindaco

Museo Archeologico Territoriale di Terzigno | Festival della Cultura 20 - 21 - 22 giugno 2024

Esattamente un anno fa fondavamo la nostra associazione… Ed oggi… Al via la I Edizione del Festival della Cultura firmato “In Ter Nos” In Ter Nos associazione culturale -
Associazione culturale fondata nel 2023 da Antonella Bianco, Nando Zanga e Genny Galantuomo Antonella Bianco Nando Zanga
 

MagicaMente 2024, Reggia di Portici | 8, 15 e 22 giugno 2024

È l’affresco di un’epoca e un’età difficili, una storia d’amore straniante l’allestimento di Annamaria Russo per Tu, mio di Erri De Luca, con Nico Ciliberti e le musiche dal vivo di Giacinto Piracci, che chiuderà sabato 22 giugno 2024 alle ore 21.00 nel Campo della Pallacorda alla Reggia di Portici, il primo segmento di MagicaMente 2024, rassegna a cura del Pozzo e il Pendolo Teatro (in caso di pioggia gli spettacoli si sposteranno al chiuso nel Galoppatoio).

Il ragazzo e il mare: si può racchiudere così l'avventura di un'estate definitiva per un adolescente degli anni Cinquanta. Il lento addestramento alla pesca, le conversazioni sulla guerra con il pescatore, che è stato soldato sul fronte orientale, l'isola del sud aspra e fertile.

Tutto questo ‘predispone’ l'incontro con una ragazza di qualche anno più grande di lui, venuta a far vacanza al mare e che, per uno strano sortilegio, vede rivivere nel ragazzo il fantasma del padre ucciso dai tedeschi.

Il ragazzo reagisce con timidezza d'amore e con l'assillo di un'indagine per forzare il segreto contenuto in lei. E il segreto si aprirà come una serratura in un punto, nel nome. Glielo rivelerà il pescatore.

Tu, mio è un racconto di superamento della cosiddetta linea d'ombra, centrato sul passaggio dai privilegi dell'adolescenza alla ruvidezza della maturità.

L’elemento dominante del racconto è proprio la ricerca delle contraddizioni e il passaggio d'identità: da un lato quella del sedicenne protagonista della storia, che si trova a fare i conti con l’approssimarsi dell’età adulta; dall’altro, tra le righe, quella di un’Italia impegnata a purgare l’atmosfera indefinita del dopoguerra, con la necessità di lasciarsi alle spalle problemi di alleati vecchi e nuovi.

Oltre le illusioni della giovinezza si apre il campo dell'avventura nell'esistenza. Quest’avventura, ogni adolescente la scopre con dolore, con sofferenza, e non potrà essere mai cifrata negli schemi delle consolazioni giovanili.

Tu, mio è una storia d’amore struggente, una corsa a perdifiato verso la fine di un amore senza fine. E’ dolore stretto dentro i pugni di una vita che non lascia alternative, la voglia di riscrivere una storia con l’incoscienza della giovinezza, il desiderio disperato di riscattare la morte con l’amore.

I biglietti per gli eventi della rassegna possono essere acquistati online sul sito www.etes.it, nei punti vendita Etes e direttamente sul luogo dell’evento, a partire dalle 20.30 nel giorno dello spettacolo

MagicaMente è un progetto nato tre anni fa come spazio condiviso con artisti e compagnie, che ha ricercato cornici suggestive, luoghi alternativi ai teatri, dove fare riecheggiare il teatro.

Nelle prime due edizioni la rassegna è stata ospitata a Castel dell’Ovo, al Chiostro di San Domenico Maggiore, al Maschio Angioino, al Museo Ferroviario di Pietrarsa, immaginandola dal principio itinerante e modellandola in funzione dei luoghi ospitanti.

Dallo scorso anno è stata scelta una sede stabile e prestigiosa, come la Reggia di Portici, nella quale consolidare l’identità della rassegna con un ampio calendario di appuntamenti che partiranno con questo primo segmento di giugno, per rafforzare la concretezza e la stabilità della collaborazione tra il Pozzo e il Pendolo Teatro, il Dipartimento di Agraria, il Musa e il Comune di Portici.

«Tre anni fa - sottolinea Annamaria Russo, direttrice artistica - questo progetto è nato come un esperimento che aveva il carattere di un azzardo: realtà distanti fisicamente e con vocazioni molto diverse, s’incontravano per mettere a punto un’idea che facesse centro sulla bellezza. MagicaMente è diventata una realtà che ci ha regalato risultati di gran lunga superiori a quelli sperati. Un bilancio che ci ha stimolati non semplicemente a replicare, ma a rilanciare».

Il Pozzo e il Pendolo Teatro ha da sempre la vocazione di raccontare storie, e non poteva ignorare quelle che racconta il mare, tema di questa edizione. Non poteva ignorare la voce del mare, voce di una memoria antica, di un futuro già scritto, eppure ancora tutto da scrivere.

Notti magiche, dunque, nella splendida cornice della Reggia Borbonica, dove il Campo della Pallacorda si trasforma in un teatro a cielo aperto, e la letteratura magicamente si trasforma in creazione scenica.

  • Sono tre gli spettacoli programmati in questo primo segmento della rassegna, che prenderà il via, sabato 8 giugno, con Paolo Cresta in Novecento di Alessandro Baricco. È una fiaba struggente, amara, dolcissima. La storia di un pianista eccezionale, capace di suonare una musica meravigliosa, una musica che non esiste da nessuna altra parte che non sia l’oceano. Poche pagine, una sinfonia di parole, e una storia che sembra riecheggiare leggende d’altri tempi.

Il suo nome è Novecento, il suo mondo una nave dalla quale non sa scendere. Perché oltre quella nave c’è la vita. Quella vera. E la musica, quella che “suona perché l’oceano è grande e fa paura” è invece l’unica vita che sa immaginare.

È una musica che può suonare attraverso ottantotto tasti, una musica infinita attraverso uno strumento finito. L’unica musica che Novecento sa suonare. La sola vita che può vivere.

  • È un viaggio fra le pagine del capolavoro di Gabriel Garcia Marquez lo spettacolo Cent’anni di solitudine, in scena sabato 15 giugno, 'guidato' dalle parole di Paolo Cresta e la musica dal vivo dei Ringe Ringe Raja, nell’adattamento e regia di Annamaria Russo e Ciro Sabatino.

Le parole si fanno musica e la musica si fa parola, tra le suggestioni di un paese che vivrà fino a quando la stirpe del suo fondatore avrà vita, tra una ridda di sentimenti estremi e l’ineluttabile solitudine di mille personaggi che non riescono mai ad essere soli. Un racconto musicale, un concerto di parole per uno spettacolo che vorrebbe essere una preghiera laica, dedicata all’immensità della letteratura.

Sono pagine che ti fanno viaggiare da fermo, quelle di Cent’anni di solitudine. Sono parole che hanno attraversato tre generazioni, legandole a quel sottile filo di appartenenza che fa sentire i lettori membri di una casta privilegiata: una casta di milioni di lettori.

  • A chiudere questo primo segmento di MagicaMente 2024, sabato 22 giugno, sarà Tu, mio di Erri de Luca, con Nico Ciliberti e Giacinto Piracci, per la regia di Annamaria Russo. È una storia d’amore straniante, sullo sfondo dell’isola d’Ischia. Il mare, la musica, le voci dei pescatori e quelle più lontane di una guerra finita da poco “raccontano” l’affresco di un’epoca e di un’età difficili.

Tu, mio è un racconto di superamento della cosiddetta linea d'ombra, centrato sul passaggio dai privilegi dell'adolescenza alla ruvidezza della maturità.

L’elemento dominante del racconto è proprio la ricerca delle contraddizioni e il passaggio d'identità: da un lato quella del sedicenne protagonista della storia, che si trova a fare i conti con l’approssimarsi dell’età adulta. Dall’altro, tra le righe, quella di un’Italia impegnata a purgare l’atmosfera indefinita del dopoguerra, con la necessità di lasciarsi alle spalle problemi di alleati vecchi e nuovi.

I biglietti per gli eventi della rassegna possono essere acquistati online sul sito www.etes.it, nei punti vendita Etes e direttamente sul luogo dell’evento, a partire dalle 20.30 nel giorno dello spettacolo.

MagicaMente 2024, Reggia di Portici – Campo della Pallacorda

8, 15 e 22 giugno 2024, ore 21.00

Info ai numeri 0815422088, mob 3473607913

lunedì 17 giugno 2024

RYgeneriAMO il Vesuvio - Progetto del Rotary per contribuire al rimboschimento del Vesuvio.

RYgeneriAMO il Vesuvio è il progetto del Rotary per contribuire al rimboschimento del Vesuvio.
Dopo il criminale incendio del 2017 più dell’80% delle aree boscate del vulcano furono incendiate o gravemente danneggiate.
Alla generale indignazione del momento non è poi seguita una mobilitazione della società civile per contribuire a rinaturalizzare le aree colpite.
Per questo il Rotary Club ha deciso di aiutare i volontari dell’Associazione Primaurora che da anni, con poche risorse e grandi risultati, provano a far rinascere il bosco.
Il Rotary Club Torre del Greco Comuni Vesuviani, capofila, ha mobilitato intorno al progetto i Club Rotary e Rotaract della regione e 16 club hanno aderito all’iniziativa.
Anche il Rotary International Distretto 2101 con il suo governatore Ugo Oliviero ha voluto fornire un generoso contributo attraverso i fondi della Fondazione Rotary.
E così sta nascendo un “bosco rotariano”: duemila albererelli sono stati e saranno piantati.
Ma il contributo del Rotary non finisce qui: per i prossimi due anni verrà assicurata la fornitura idrica per consentire l’attecchimento di quanto piantumato.
Il 15 giugno 2024, a Villa delle Ginestre, proprio di fronte al vulcano, il progetto RYgeneriAMO il Vesuvio è stato presentato alla comunità.
Erano presenti molti rappresentanti del Rotary, dei club aderenti, delle istituzioni.
Dopo i saluti del Presidente della Fondazione Ente Ville Vesuviane Gennaro Miranda, dell’assessore alla transizione ecologica del Comune di Torre del Greco Laura Vitiello e di Giancarlo Calise, presidente della Fondazione Rotary, il presidente di Primaurora Silvano Somma ha relazionato sugli interventi di riforestazione dei versanti colpiti dal fuoco.
Grande interesse ha suscitato l’intervento di Gianmaria Sannino, uno dei massimi climatologi italiani, che ha dimostrato come la crisi climatica sia esclusiva responsabilità dell’umanità che ora deve farsi carico di trovare soluzioni che possano evitare situazioni catastrofiche.
Hanno concluso il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e il Governatore del Distretto Rotary 2101 Ugo Oliviero.
Una targa, apposta all’ingresso di Villa delle Ginestre, ha ricordato questo attività rotariana e nell’occasione il Rotary ha sistemato l’aiuola antistante la villa piantando anche una ginestra, arbusto che singolarmente, mancava nella Villa che prende il nome proprio dal “fiore del deserto” cantato da Giacomo Leopardi
Rotary Club Ottaviano

sabato 15 giugno 2024

“Cinema intorno al Vesuvio” | San Giorgio a Cremano, Villa Bruno | 8 giugno > 8 agosto 2024

Cari concittadini, è pronto a partire anche quest’anno “Cinema intorno al Vesuvio”, la rassegna dedicata alle proiezioni all’aperto, con ben 55 serate di grandi film e incontri con attori e registi, in Villa Bruno dall’8 giugno all’8 agosto.

Arena di Villa Bruno
17 e 18 giugno 2024 | 21.15
di Riccardo Milani - Italia, 2024, 113’
Michele Cortese è un maestro elementare che, dopo 30 anni di insegnamento nelle periferie della Capitale non ne può più di "cercare di salvare gente che non ha intenzione di essere salvata, e ti mena pure". Pur essendo di ruolo, chiede l'assegnazione provvisoria presso una scuola di Rupe, un paesino sperduto dell'alta Val di Sangro, nel cuore del Parco nazionale dell'Abruzzo, che conta 378 anime - anzi, 364 perché l'anno prima ci sono state "14 dipartite e nessuna nascita".

Arena di Villa Bruno
12 giugno 2024 | 21.15
di Fabio Mollo - Italia 2023, 113'

Con la collaborazione del Comune di San Giorgio a Cremano, quest’anno Arci Movie, nel celebrare il traguardo dei 30 anni di attività, porta nella nostra città le più importanti produzioni cinematografiche della stagione, con ospiti che dialogheranno con il pubblico, come è nella tradizione della kermesse
.
🔸️Si parte quindi sabato 8 giugno 2024 alle 21:15 con la prima proiezione: “Limoni d'inverno” di Caterina Carone che interverrà in Villa Bruno insieme alla protagonista Teresa Saponangelo. È la storia di due perfetti sconosciuti che, dai rispettivi terrazzi, mentre sono alle prese con la propria attività di giardinaggio, iniziano un dialogo profondo che li aiuta ad alleviare i dolori provati nella vita dovuti a segreti che ognuno dei due cerca di nascondere.
  • 🔸️Si prosegue domenica 9 e lunedì 10 con “C’è ancora domani”, fortunato esordio alla regia di Paola Cortellesi, che tratta il tema della violenza di genere raccontando la conquista dei diritti delle donne e il lungo cammino per l’uguaglianza attraverso una storia nella Roma del secondo dopoguerra. 
  • 🔸️Martedì 11 giugno arriva sul grande schermo dell’arena di Villa Bruno “Io capitano” di Matteo Garrone, pluripremiata pellicola che racconta il viaggio di alcuni migranti africani verso l’Europa: a presentare l’opera ci sarà Mamadou Kouassi Pli Adama a cui è ispirata la storia, una vera e propria Odissea contemporanea per le insidie del deserto, gli orrori dei centri di detenzione e i pericoli del mare.
  • 🔸️Anche nella quinta serata, quella di mercoledì 12 giugno, vi saranno ospiti in sala per il film “Nata per te” di Fabio Mollo. Vi sarà Luca Trapanese cui è ispirato il film che racconta la storia di un padre single che ha lottato per adottare una splendida bambina con la sindrome di down.

L’intero programma è consultabile attraverso il QR Code sulla locandina o collegandosi al link: https://www.arcimovie.it/.../cinema-intorno-al-vesuvio...

Tutte le proiezioni sono alle 21.15. I biglietti sono acquistabili presso il botteghino in Villa Bruno che sarà aperto durante le serate delle proiezioni, a partire dalle 20.00. 

Giorgio Zinno Sindaco

Ospiti 
  • 8 giugno 2024 - Teresa Saponangelo, Caterina Carone e Giorgio Zinno
  • 11 giugno 2024 - Mamadou Kousassi
  • 12 giugno 2024 - Fabio Mollo e Luca Trapanese
  • 19 giugno 2024 - Mimmo Basso (Direttore operativo Teatro di Napoli) e Francesco Somma (Direttore Fondazione Eduardo De Filippo)
  • 22 giugno 2024 - Carlo Luglio e Guido Lombardi
  • 1 luglio 2024 - Maurizio Braucci
  • 3 luglio 2024 - Onofrio Piccolo
  • 5 luglio 2024 - Giorgio Amitrano
  • 10 luglio 2024 - Luigi Mascilli Migliorini
  • 11 luglio 2024 - Edoardo De Angelis
  • 18 luglio 2024 - videomessaggio di Emma Dante